Get Adobe Flash player

Iscriviti

Contattaci

Siamo come TE

Mandaci il tuo PERCHE’

Secondo te

Perchè in Italia

la politica

non funziona?

Montecitorio, tutti a casaStiamo raccogliendo

Tutti i Perchè?

dicci il tuo

Il Richiamo ai valori

Vieni ai nostri

INCONTRI

Ci troviamo ogni primo martedi

del mese a Conegliano

in via G. Matteotti, 42

.

Statuto Movimento Politico Il Richiamo

VOL – Verità Onestà Lealtà

Un pensiero

Vi trasmetto un messaggio del Custode dei Valori.

gestori dei fili<<…un semplice pensiero, una domanda comune da fare a noi stessi, la risposta sincera e ponderata che ognuno di noi può, deve donare a tutti gli altri in una condivisione reciproca di pensieri: Leali, Onesti, Sinceri.

“L’attuale cosi-detta Umanità, Socialità, Interesse comune, Democrazia, ecc. ecc., conclamate con decine, centinaia, migliaia di terminologie indicanti le regole, i valori umani e oltre, gli schemi del rispetto dovuto, gli schemi dei comportamenti dedicati alla vita ed al bene comune nei quali i ‘gestori dei fili’ giocano, approfittano e violentano la nostra ‘Buona Fede’ creando sensi di colpa anche nei Buoni, creando metodi, che poi diventano abitudini, su forme d’imbroglio collettivo dove poco o tanto tutti cadiamo Vittime.” Ognuno di noi guardi, soppesi e descriva; pensi e tragga giudizio, secondo il suo “buon senso” con estrema Lealtà, Onestà e Verità, staccandosi dai propri pregiudizi e comunicandocelo a vicenda.

QUESTO E’ UN PASSO IMPORTANTE PER INIZIARE A CONFIGURARE UNA NUOVA STRADA DI VITA DOVE I SEGNALI DEI VALORI TI GUIDERANNO E NON PERMETTERANNO A NESSUNO DI PERDERSI.>>
il Custode dei Valori

Sveglia

S V E G L I A !!!

Sveglia Italia

Forse è colpa della Campana de “Il Richiamo” che sta suonando troppo piano?

Non capite che “i poteri” e correlati ci stanno prendendo tutti per “i fondelli” !
Con che cosa pensate si possano fare le varie manovre finanziarie se non rubandoci i nostri pochi soldi che abbiamo guadagnato o che dobbiamo ancora guadagnare, che ci costano sacrifici e pezzi del nostro tempo (parti della nostra vita).

Io vorrei capire come potranno fare:
1) I denari sono prodotti da attività reali ( e non sicuramente, dai politici, dalle banche o dai giudici ) di solito questi signori servono solo a “mangiarli”;
2) I flussi fiscali in entrata nelle casse dello Stato sono per forza diminuiti:Imprese che saltano, che chiudono o che vanno all’estero, operai che perdono il lavoro, prospettive d’esportazione quasi nulle (i nostri prodotti, troppo tartassati, costano troppo);
3) Le spese parassitarie dello Stato, non diminuiscono, anzi aumentano, per soddisfare la “fame maniacale” dei parassiti ( e chi lavora, soffre la fame vera!);
4) I sistemi d’informazione, complici del sistema ingiusto,fraudolento e dittatoriale, continuano a sfornare notizie imbonitrici, deformanti, atte solo a trascinare il più possibile questa “agonia” del popolo italiano tutto;
5) E ultimo (per adesso) è contenuto in questa domanda:”secondo Voi, secondo il Vostro ‘buon senso’, quanti ce ne sono che mantengono realmente la fiducia ‘nell’azienda Italia’, quanti sono ancora fiduciosi d’investire i loro soldi, le loro energie, le loro speranze di riuscita contro tutti questi nemici e sopratutto con un’avversario stupido e spietato che si chiama fisco? Un’esattore despota ed arrogante, che non pensa al domani che pian piano, un mattone al giorno ti ruba anche il risparmio più personale e prezioso: LA TUA CASA.

(Questi sono alcuni tristi rintocchi della campana)

Un Vostro amico sincero, Giuseppe.

I traffici comodi della casta

I traffici comodi della castaCASTA TUTELA SUOI TRAFFICI

SLOT MACHINES, MONEY TRANSFER, COOP ONLUS: LA CASTA TUTELA I SUOI TRAFFICI

di  Marco Della Luna

La nota corporation del gioco d’azzardo e delle slot machines era stata scoperta, da un alto ufficiale della Guardia di Finanza, aver evaso somme enormi di tasse, e doveva allo Stato 98 miliardi – ripeto: miliardi. Il governo – questo governo di larghe intese e larghi inciuci – ha ridotto il pagamento a 600 milioni – meno di un centesimo!!!. L’alto ufficiale è stato rimosso. Sommiamo questa vicenda al fatto che giochi d’azzardo e slot machines accettano, anzi esigono, il contante: quindi sono un mezzo ideale per giganteschi riciclaggi e rilavaggi monetari di soldi di ogni – dico ogni – provenienza: nero, droga, armi, corruzione, prostituzione – , buoni per ogni forza politica e sindacale democratica e responsabile. Ovvio che chi gestisce questi giochi fa comodo a tutta la casta e non solo ad essa; ovvio che possa comandare alla politica e agli uffici che redigono i provvedimenti normativi; ovvio quindi che nella “legge di stabilità” non sia stato introdotta la semplicissima misura di imporre l’identificazione dei giocatori e l’uso del pos, proibendo l’uso del contante, nel gioco d’azzardo e con le slot machines: l’establishment che detiene il potere politico difende i suoi traffici e le sue fonti di reddito: ditelo ai nuovi, ai quarantenni, a Renzi e Letta, e vediamo se faranno inserire questa misura nel decreto Mille Proroghe, come han promesso di fare per rimediare ad altre due sconcezze piccole. Se non lo fanno, ditegli quel che si meritano, in parlamento, sui giornali, nelle piazze.

Altra importante industria, tutelata perché utile al nero e al riciclaggio e alle tangenti, è quella del money transfer: anche qui non vi è, e non è stato introdotto (perché fa comodo che le cose restino così) alcun reale sistema di identificazione dei pagatori e soprattutto dei percettori delle somme trasferite, mentre abbiamo società di money transfer che abilitano a versare sui loro conti numerosi extracomunitari con o senza reddito, che chiaramente hanno la funzione di legalizzare e inserire nel circuito finanziario contante di opaca provenienza.

Assieme al gioco d’azzardo e al money transfer, altra area protetta del business di regime, soprattutto alla sua componente catto-sinistra, è quella delle cooperative onlus, le quali praticamente non sono soggette a verifiche contabili (esistono controlli interni ai vari club delle cooperative, ma sono pressoché fittizi e non vanno a controllare i movimenti bancari incrociati), ricevono donazioni e sovvenzioni pubbliche e private, in parte – ripeto: in parte – , notoriamente, girano sottobanco pingue parte di esse a chi gliele procura (evasione fiscale, tangenti), simulano costi inesistenti (falso in bilancio), spartiscono utili effettivi tra i loro titolari facciali e retrostanti (appropriazione indebita, evasione fiscale). Anche qui significativa è l’omissione di introdurre controlli reali incrociati sui movimenti bancari delle onlus e dei soggetti collegati, nonché sui costi effettivi delle onlus (accertare i costi è indispensabile per accertare i profitti, che sono dati dai ricavi meno i costi).

Questo governo ha proibito il contante nel pagamento persino delle pigioni, ha imposto il pos a destra e manca, ma non è minimamente intervenuto su quanto sopra, non è intervenuto sul grosso dell’evasione, con grande danno per l’erario e per i cittadini, ma con grande beneficio per la criminalità organizzata e per il sistema di corruzione imperante. Eppure il 2014 sarà l’anno della ripresa, grazie a Lorsignori: ci lasceranno più soldi in tasca, ci sarà più lavoro per tutti… quindi, suvvia, è Natale, siate buoni, lasciate che il governo faccia i suoi regali a chi crede, perdonate e pagate la Tasi, pensando che serve proprio a finanziare quegli scintillanti regali!

Marco Della Luna

Ricevuto e pubblicato in redazione il 24 Dicembre 2013

Altri articoli di Marco Della Luna sul blog: http://marcodellaluna.info/sito/

Avete ucciso la democrazia

Verità Onestà Lealtà30/10/2012 – A PORTA A PORTA (VESPA).

… a proposito della Povertà, dell’indigenza.

E’ “inusuale” pensarci realmente; si pensa: “E’ un problema di altri, sicuramente necessitano delle soluzioni sociali, per aiutare quei disgraziati …”. Ma non pensi che fra poco tempo, anche tu, assieme a molti altri sarai uno di quei “disgraziati”!

Il pronostico è certo, è come la Morte: tutti dicono di sapere cos’è ma nessuno pensa che fra un giorno o fra un mese o fra un anno o fra xxx tempo toccherà anche a Lui o a Lei! A tenor di logica, ormai, “la morte sociale” è ormai certa!

Grazie “onorevoli amministratori” o meglio “topi da fogna” avete quasi raggiunto lo scopo della vostra razza: avete rubato, avete corrotto, avete sporcato, avete distrutto l’armonia della nostra nazione. Con la vostra arrogante stupidità ed incapacità, condita con un’enorme ingordigia, supportata da elaborate falsità avete ucciso il valore dei valori;

L’Onestà, la Lealtà, la Verità, sono ormai diventate eteree, trasparenti ed inconsistenti: considerate scomode da alcuni ed inutili da quant’altri. La Solidarietà, per esempio, da voi vantata e/o promossa vi serve, troppe volte per crearvi un’aureola di perbenismo con conseguente “guadagno” per voi (sporco guadagno perché è basato, pianta le radici, si nutre con le disgrazie di altri)

Strumentalizzate tutto e tutti per ottenere potere, vantaggi e altro (sulla pelle, sulla vita, sulle speranze troppo disilluse di altre persone).

Avete invaso “il granaio di questo popolo ‘sovrano’ “, granaio, frutto del lavoro onesto di molti di noi e dei nostri padri, abusando della delega concessavi, avete depredato come topi, avete pure defecato sopra il grano buono, avete contribuito all’ingresso di moti altri parassiti e, insieme ad essi, avete saccheggiato, avete cercato di uccidere gli antichi valori: Onestà + Lealtà + Verità; li avete imprigionati e nascosti dai pensieri delle Persone, valorizzando le “disoneste furberie” ed il denaro, sopratutto il vostro:

 AVETE UCCISO LA DEMOCRAZIA!

con estrema tristezza …

Il Custode dei Valori.

P.S. “Finito il Grano, prima o poi, anche i topi muoiono di fame”

Bilderberg e Mes

Guarda questo video, non sorpenderti, rifletti…

Una storia fantastica

Miane, domenica 17.03.2013

 

Circa 4 anni fa scrissi una storia fantastica, non mia, (che ci crediate o no, mi fu ispirata):

è risultata  una metafora che descrive la nostra situazione sociale, dove qualcuno appare senza meriti, dove qualcuno sfrutta senza meriti, dove molti lavorano nelle ristrettezze di un meccanismo feroce che obbliga con spesso ingiuste regole: tanto si chiede e poco si da.

( Povera grande parola “DEMOCRAZIA”: ti hanno svuotata e defraudata del tuo significato, troppi sono quelli che parlano nel tuo nome e non sono altro che cialtroni, bugiardi e “falsi profeti”.)

Siamo però arrivati ad un punto della storia dove ci sarà presentato il conto; si, il conto a ciascuno di noi, anche a te che stai leggendo!

Non hai forse pensato che prima o poi qualcuno avrebbe trovato la soluzione? Mi scuso per la franchezza ma è sicuramente così oppure peggio di così!

… In riguardo alla metafora della quale vi parlavo, siamo ormai arrivati al penultimo capitolo: in quel punto puoi riferirti tranquillamente a Grillo = la rotellina dei secondi ..“Adesso provo io” sentendosi vitale, veloce e piena d’iniziativa parla: …

Allo stato attuale manca solo l’ultima parte e pochissimo tempo; ma, rammentando il detto < la Speranza è sempre l’ultima a morire> permettetemi un consiglio: I VALORI = Onestà + Lealtà + Verità = restano l’unica base per costruire il futuro, che in questo momento non c’è.

Diamoci daffare!

Con grande amarezza ma con rispetto, amicizia ed affetto verso tutti.

Giuseppe G. e sottoscritto dal Custode dei Valori de IL RICHIAMO

Noi poveri e gli eletti

15.12.2012  ore una,  guardando RAI2

 L’astio, che ostentano gli addetti alla politica ufficiale, odora di recita teatrale:

strenui combattimenti, a testa a testa, oppure tra gruppi che sembrano in procinto di sbranarsi a vicenda; forse soddisfano nel Popolo l’idea della lotta, appagano “il film” di sopraffazione e di violenza: <<tutti all’assalto il/i colpevoli sono loro, seguiteci combattiamo quei colpevoli, eliminiamo i responsabili…!>>

Non importa però se questa corsa verso il “loro potere personale” ci priva della serenità, del libero arbitrio e del leale e puro diritto di pensare con la propria testa: c’inducono a combattere contro i nostri “fratelli di sventura” che, come noi, stanno diventando poveri, hanno ormai fame e sono spaventati dal fantasma della povertà reale; ci mettono uno contro l’altro, ci convincono a credere che la colpa è di quelli, che la pensano così oppure quelli altri che pensano cosà (dividi et impera)…Tanto loro, “gli eletti, i politici disonesti, i gestori del potere” sopravvivono da “ricchi epuloni”: si sono appropriati e continuano ad appropriarsi “legalmente” (tanto le leggi sono fatte da loro e per loro) di enormi ed immeritati vantaggi; a noi Poveri Guerrieri “incazzati” ed affamati di Giustizia Vera, restano solo “i torsoli” dei doveri, dei debiti da pagare, delle tasse che ci tartassano (obbligati dalla legge fatta da loro), ci sovrasta una montagna, fatta di regole, di doveri e di tassazioni inique, il cui scopo è di mantenere alto il tenore degli “onorevoli e derivati”.

Una semplice domanda: << Vi sembra equa la proporzione tra i doveri (regole e tasse) e i diritti (vantaggi che otteniamo)?>>

Pensate e meditate Fratelli di sventura, pensate e meditate!

p.s. Diciamo basta a questo “grande fratello” della politica squallida: vogliamo + Onestà + Lealtà e VERITA’ …

(il custode dei Valori) 18 dic. 2012